In un mondo dove la privacy è un concetto sempre più confuso, offscato da inutili e bizzarri regolamenti di scarso senso pratico, trovare un personal computer che sia a dir poco serio è quasi impossibile. Quasi per via del fatto che un giovane Ingegnere tedesco ne ha progettato e costruito uno rispettando specifiche e prerogative che lo rendono unico e del tutto in controtendenza rispetto a qualsiasi altro di pari segmento. I moderni computer portatili sono sempre piu Closed Source ovvero difficili di riparare se necessario, contengono firmware e software brandizzato, proprietario chiuso perchè controllati dai rispettivi produttori, inoltre come se tutto ciò non bastasse il bundelware è di fatto ormai una pratica consolidata pertanto ecco che alla prima accensione il nostro notebook impiega tutto il tempo per le verifiche degli aggiornamenti, le preconfigurazioni delle previsioni del tempo, delle news del momento, dei giochi, insomma di tutto tranne quello per cui abbiamo acquistato il computer. Le informazioni sulla componentistica elettronica usata nelle schede al loro interno non sono pubbliche cosi come i loro schemi elettrici. Le batterie sono spesso integrate un po come per i moderni smartphone rendendo una eventuale sostituzione un dramma. Spesso il bios integrato nel sistema non consente di usare tutte le funzioni a disposizione dalla CPU o in altri casi è volutamente limitato per puri scopi commerciali.

MNT Reform è un personal computer portatile concepito per andare nella direzione opposta perchè progettato per essere completamente aperto sia dal punto di vista hardware sia da quello software. Infatti il suo funzionamento è dovuto interamente all'adozione di software libero e open source da zero. Viene concessa piena libertà agli utenti di poter esplorare l'elettronica del computer sia dal punto di vista pratico, con un accesso alle schede elettroniche facile e privo di incastri o linguette plastiche, sia dal punto di vista della documentazione, di fatto è proprio grazie a quest'ultima che si potrebbe persino personalizzare o riparare l'elettronica in proprio ! Non esistono sistemi di controllo e raccolta dati integrati occulti, non sono presenti ne WebCam ne microfono di serie, (Ma installabili in qualsiasi momento) quindi la vostra privacy in termini pratici può considerarsi al sicuro. Progettato e costruito con tecnologia ARM / RISC NXP i.MX8M con core ARM Cortex-A53 a 64 bit, vanta una architettura molto più semplice rispetto ai laptop convenzionali intel-inside e che pertanto lo rendono molto appetibile a tutti coloro che intendono interagire anche a livello di sviluppo oltre all'uso produttivo quotidiano. Inutile dire che non vi sono vincoli a qualsivoglia servizio cloud di terze parti cosi come non vi sono contratti o accordi di alcun genere in merito a tracciamento dei vostri dati da parte di qualsiasi software incluso nell'OS. Questo gioiellino permette di navigare sul web, scrivere testi, disegnare grafica, suonare e editare musica sostanzialmente senza alcun genere di compromesso grazie alle controparti software gratuite di Office Photoshop publisher e molti altri. Dal punto di vista grafico è possibile godere di una accelerazione 3D grazie al supporto OpenGL ES 2.0 della GPU, attraverso il driver etnaviv open-source integrato nel kernel Linux, per quanto riguarda l'audio, questo è generato da un DAC ad alta fedeltà Wolfson.

Come già accennato poco fa MNT Reform è un notebook decisamente in controtendenza, questo significa che è stato pensato per durare molto a lungo. Dai dispositivi di input alle batterie tutto può essere sostituito senza sforzi, in particolare le batterie sono sostituibili a partire dalle singole celle ovvero viene data la possibilità di sostituire direttamente i singoli elementi standard 18650 un po come sostituire le batterie del nostro telecomando ! Finalmente possiamo sostituire solo gli elementi senza buttare l'intera elettronica di gestione della batteria che rimane sul notebook. Ma non è tutto, contrariamente alle tendenze di design attuali dove tutto si assottiglia in onore dell'estetica e senza badare alla praticità, MNT Reform monta una tastiera meccanica open-hardware composta da deep switch Kailh Choc a basso profilo, senza tanti giri di parole significa che durerà molto e in caso di guasto potrà essere riparata sostituendo solo i pulsanti difettosi, inoltre la meccanica offre una eccellente esperienza di battitura e come se ciò non bastasse lo stesso firmware della tastiera è aperto documentato e personalizzabile. Quello che si vede osservando il notebook dalle foto sul web (poterlo avvicinare dal vivo è ancora un privilegio per pochi eletti...) non è plastica ma lega di alluminio anodizzato sabbiato, un preciso disegno e segno distintivo che denota la qualità superiore con la quale prende corpo il notebook. Con una mainboard compatta e semplice grazie alla tecnologia impiegata, MNT Reform è in grado di sopportare un uso professionale anche in ambienti live senza temere alcun genere di usura particolare, non avendo ventole al suo interno rimarrà sempre silenzioso e pulito. Il pexiglass trasparente nella parte inferiore attraverso il quale è possibile scrutare l'elettronica e le batterie lo protegge perfettamente da polvere, insetti e qualsiasi altro agente poco amico e ci permette di ammirare tutta la sua impeccabile semplicità.   

Sarà disponibile in 2 varianti da quanto si comprende dalla pagina sul sito di Crowdfunding scelto per far decollare il progetto, fermo restando che le spese di spedizione sono sempre incluse in tutto il mondo, una versione è nominata MNT Reform Max dal costo di 1500 $ vi verrà consegnato il notebook completamente assemblato con 1 TB di storage su disco SSD NVMe, scheda WIFI mPCIe, custodia o borsetta in pelle nera firmata da Greta Melnik, schedina SD con Linux Debian 11 e l'alimentatore internazionale per caricare e alimentare il computer ovunque, non viene specificato ma si presuppone che il notebook venga fornito delle relative batterie. La seconda versione è nominata MNT Reform DIY Kit in pratica vi arrivano tutti i pezzi sia le parti meccaniche sia tutta l'elettronica gia assemblata ovviamente, restera quindi da assemblare il tutto senza necessita di saldare nulla e risparmiando un po di soldini per il kit costa 999 $ ma in questo caso non sono compresi la scheda WIFI e lo Storage (256 GB SSD NVMe ) che possono essere aggiunti al kit con altri 120 $. Va detto che è possibile scegliere il dispositivo di puntamento tra trackball o trackpad e la stampa della tastiera suppongo per il layout preferito.

MNT Reform è un notebook che farà gola a molti, me compreso ! Il bisogno di lavorare con computer davvero serio come questo è sempre più sentito da molti e comincia ad esserlo anche dai non addetti ai lavori. Forse in futuro vedremo anche una versione un po più grandina magari da 15 o 16 pollici dove la tastiera disporrà anche di un tastierino numerico e il display FHD sarà meno denso del 12,5 FHD di MNT Rform chi lo sa, la speranza è che MNT continui il pieno supporto a tutti i suoi attuali progetti il più a lungo possibile. Per chi fosse interessato è possibile ordinarlo fin da ora tuttavia sarà necessario attendere fino a dicembre quando cominceranno le spedizioni.

Caratteristiche e Specifiche tecniche:

  • CPU: NXP/Freescale i.MX8MQ with 4x ARM Cortex-A53 cores (1.5 GHz), 1x Cortex-M4F core. CPU e RAM sono sostituibili perchè su una scheda di tipo SO-DIMM.
  • RAM: 4 GB LPDDR4
  • GPU: Vivante GC7000Lite GPU con driver guida per Linux compatibili OpenGL 2.1, ES 2.0
  • Display: Full HD (1920x1080 pixels) 12.5" IPS eDP connesso via MIPI-DSI. Opzionalmente è attivabile anche la porta HDMI. Display di controllo OLED 128 x 32
  • USB: 3x USB 3.0 porte esterne (Type-A), 2x USB 2.0 interne (for input devices)
  • Networking: Porta Gigabit Ethernet. miniPCIe Wi-Fi card included in Reform Max pledge level.
  • Archiviazione: Interno M.2 M-key socket for NVMe SSD. Full size SD card slot.
  • PCIe: 1x slot miniPCIe (PCIe 2.0 1x), 1x M.2/NGFF socket M-key (PCIe 2.0 1x)
  • Tastiera: Tastiera meccanica Reform USB con switch Kailh Choc Brown, retroilluminazione dimmerabile e firmware open
  • Trackball (Option): Reform USB trackball ottico con 5 tasti meccanici (Kailh Choc Brown), open firmware
  • Trackpad (Option): Reform USB trackpad capacitivo, open firmware
  • Enclosure: Case Modulare in alluminio 6061 fresato a CNC e sabbiato nero, coperchio inferiore in acrilico semitrasparante fresato.
  • Audio: Wolfson WM8960 ADC/DAC, altoparlanti stereo su telaio display, presa per cuffie e microfono per connessione jack (nessun microfono interno)
  • Camera: No camera. Connettore interno MIPI-CSI
  • Batteria: LiFePO4 battery technology - which is more fire-safe and has more charge-cycles than LiPo battieries. 8x owner-serviceable 18650 cells totalling 12 Ah/3.2 V. 5 h approximate battery life
  • System Controller: NXP LPC11U24 ARM Cortex-M0 chip con firmware open e porta di espansione programmabile
  • Manuale: Manuale operatore incluso schemi elettrici e elenco completo delle componenti
  • Sorgenti: sorgenti di progettazione in fomrato KiCAD per la scheda madre, tastiera, trackball, trackpad, STEP/STL/FreeCAD files per il case e le parti meccaniche, sorgenti C per tutti i firmware sia per i dispositivi di input sia per i controller, scripts per la generazione delle immagini di boot & sistema operativo
  • OS: Debian GNU/Linux 11, Linux 5.x mainline kernel preinstallato
  • Dimensioni: 29 x 20.5 x 4 cm
  • Peso: ~1.9 kg

MNT Reform è progettato e costruto da MNT Research GmbH di Lukas F. Hartmann

Per tutti i dettagli, foto illustrative ed eventuale acquisto seguite questo link: https://www.crowdsupply.com/mnt/reform